Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 31 ottobre 2012

la terra dorme
il suo fecondo sonno – 
tempo di quiete

fertile vuoto –
sotto il nero velluto
vita rinasce

danzano le ombre –
nel silenzio ovattato
geme il ricordo

***

Flavia

haiku narrativi dedicati a Samhain*

*nota dal Multiblog Memorie di una Geisha:

Gli antichi chiamavano  Samhain, il capodanno celtico, che è passaggio, soglia, conclusione e inizio.
E’ conclusa la stagione del verde e inizia la vita del seme, il suo tempo nella terra prima della sua futura vita di pianta.
Samhain è il tempo dell’ultimo raccolto, degli ultimi frutti, i più dolci e ricchi che ci sosterranno nel lungo inverno.
Ed è l’inizio dell’attesa, del tempo interiore della preparazione, del buio. Il tempo in cui i semi dimorano nella terra quieta.
E’ il buio da cui tutto ha inizio, il silenzio da cui sorgerà la prima vibrazione, quel vuoto iniziale che deve essere, perché  possa compiersi la nascita.
Tempo prezioso e necessario. Tempo di riposo e di ascolto silenzioso.
Ma è anche il tempo in cui ricordiamo coloro che ci sono stati cari e che ora non ci sono più,  soglia di questo passaggio, del limitare tra vita, morte e vita, Samhain è porta aperta fra le dimensioni del tempo e delle esistenze.

Annunci

Read Full Post »