Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2013

venice (2)

silenzio bianco
Venezia ha memoria
le nuove vite
 
tra le maschere 
fra i riflessi sull’acqua
densi ricordi

antica città  
tracce nella memoria
silenziosa eco

sogni rosati
nel cielo grigio perla
– nebbia a Venezia

mani si cercano
intrigante Venezia
calli in penombra

lacrime grigie
perse nella laguna –
timido Sole

scende la sera
Venezia s’allontana –
non è un addìo

città nascosta
felicità  scoprirla
Venezia incanta

314245_433590516707002_620260285_n

Stefano Giovinazzo – Francesca Casagrande – Eufemia Griffo -Mariapina Belfiore – Mariapina Belfiore – Fabrizio Corselli – Flavia Rolli – Lucia Griffo

 
Annunci

Read Full Post »

grande_portachiavi con iniziale e diamante tondoLa signora, cinquant’anni o giù di lì,  camminava a passo veloce lungo Via Losanna, in un pomeriggio cupo e piovoso come i tanti che Milano sa infliggere quando è autunno. Ogni tanto si soffermava davanti a qualche vetrina, ma il suo sguardo era assente: dava l’impressione  di inseguire il filo dei suoi pensieri più che essere interessata allo shopping.

Facevamo la stessa strada, talvolta era lei a rallentare, talvolta io, e così mi ritrovai ripetutamente a passarle a fianco e ad osservarla di sottecchi, perché c’era qualcosa in lei che mi inteneriva. A un tratto, mentre camminavo avanti di qualche passo, udii un grido alle mie spalle. Mi voltai e vidi la signora a terra, che difendeva la sua borsa mentre un ragazzo con un casco in testa e un cappotto indefinibile la strattonava malamente per strappargliela. La donna opponeva resistenza come poteva, ma alla fine il ragazzo ebbe la meglio: riuscì a sfilarle la borsa dal braccio, facendole perdere nuovamente l’equilibrio, e si allontanò di corsa, fra l’ indifferenza dei passanti che schivavano la poveretta come se nulla fosse accaduto. Il tutto si era svolto in pochi istanti, ma davanti ai miei occhi la scena era sembrata dilatarsi come in un film al rallentatore.

Percorsi i pochi passi che ci separavano e l’aiutai a rialzarsi, senza neppure pensare ad inseguire il ladro. Lei però guardava nella direzione del giovane con uno sguardo smarrito, disperato.  “Il portachiavi, il portachiavi”, continuava a ripetere e con l’indice mi indicava un portachiavi che nella colluttazione doveva essere caduto dalle tasche del ragazzo.

In un primo momento avevo pensato che appartenesse a lei, che fosse scivolato dalla sua borsetta e mi affrettai a raccoglierlo. Glielo porsi e lei disse con gli occhi pieni di lacrime: “E’ di Andrea, gliel’ho regalato al suo diciottesimo compleanno. E’ il suo, guardi qui le sue iniziali,  l’ avevo fatto fare apposta per lui”. Non capivo il motivo di tanto sgomento, del dolore che le si era dipinto sul viso. Ma lei aggiunse “Andrea è mio figlio”.

Il giorno dopo, fra le pagine di cronaca milanese del Corriere della Sera, un trafiletto riferiva: “ Via Losanna. Madre scippata dal figlio tossicodipendente lo denuncia e lo fa arrestare”.

(Immagine dal web)


Read Full Post »

555291_506128539432233_777211014_n-acqua-alta

582291_10200304578087541_766934928_n-gatto-venezia

nella laguna

poetica magìa –

haiku d’inverno

***

Haiku di Flavia

ispirato dalla giornata trascorsa a Venezia per la presentazione dell’antologia Inverno della collana Hanami

Immagini:

la Libreria Acqua Alta che ha ospitato l’evento

uno dei quattro gatti della libreria, che sembra gradire il profumo della poesia…. 

Read Full Post »

Senryu n. 2 – Luigi

IMG_0346 Duomo Milano

distratta folla

cattedrale sovrasti –

passi affrettati

***

Luigi

Immagine dal web

Read Full Post »

cielo stellato

 

drappo di stelle
nell’alcova celeste –
fioche scintille

***

Haiku di Flavia

ispirato al seguente haiku pubblicato sulla pagina

Haiku Antichi E NON 

https://www.facebook.com/pages/Haiku-Antichi-E-NON/366133626770566?fref=ts

“ad una ad una
le stelle si affacciano
nel freddo”
(Taigi 1709-1771)

Read Full Post »

25978_503514333032494_759559591_n luna

gocce di luna
scivolano dal cielo
malinconiche

***

Haiku di Flavia

ispirato al seguente haiku pubblicato dalla pagina 

Haiku Antichi E NON 

https://www.facebook.com/pages/Haiku-Antichi-E-NON/366133626770566?fref=ts

“luna veloce:
le cime degli alberi
sono impregnate di pioggia”
(Matsuo Bashõ 1644-1694)

****

Read Full Post »

 

 

23367_480376602005197_16164226_n (1)

 

neve scolpita –

in un raggio di sole

ti lasci andare

 

arte fugace

non teme il divenire

a primavera

 

cadrà altra neve

rifiorirà l’inverno

di fantasìa

 

mano d’artista

ridarai ancora vita

al bianco manto

****

 Luigi e Flavia

Immagine  scattata da Flavia  al Dolomites Snow Festival di S. Candido

http://www.snow-festival.com/

(scultura fuori concorso)

Read Full Post »

Older Posts »